LAZIO

Cosilam – Consorzio per lo Sviluppo industriale del Lazio Meridionale

Cosilam - Consorzio per lo Sviluppo industriale del Lazio Meridionale

Presidente: Marco Delle Cese
Direttore Generale: ing. Vincenzo Di Vizio
Capo Ufficio Stampa: dott. Giuseppe Del Signore

Strada Provinciale 276, Località Volla
03030 Piedimonte San Germano (FR)
Telefono: 0776.22699 – Fax: 0776/999903
E-mail: info@cosilam.it – PEC: cosilam@legalmail.it

CHI SIAMO



Il Consorzio per lo Sviluppo industriale del Lazio Meridionale (Cosilam) è il risultato di una associazione volontaria tra enti pubblici e privati. Le aree di competenza si estendono su 33 comuni, dal Cassinate alla Valcomino fino ad arrivare al Distretto del Marmo coprendo tutto il Lazio meridionale.

Il Cosilam è molto attivo anche sulla tutela ambientale. In prima linea nella depurazione di acque civili e industriali con i due depuratori costruiti e fortemente impegnata nella produzione di energia rinnovabile con il fotovoltaico.

L’Ente, oltre a fornire servizi alle imprese, si occupa, tra le altre cose, anche della progettazione e realizzazione di infrastrutture su tutto il territorio di competenza al fine di renderlo sempre più all’avanguardia.

Servizi

Il territorio consortile può essere suddiviso in quattro macro-aree:

  • Distretto metalmeccanico afferente al gruppo Fiat Chrysler Automobiles

Il distretto industriale metalmeccanico di Piedimonte San Germano rappresenta il più grande insediamento produttivo di tutta la regione Lazio. Lo sviluppo di quest’area, economicamente strategica, inizia nel 1972 quando venne inaugurato lo stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano. Il sito, che si estende su una superficie di oltre 2 milioni di metri quadrati, rappresenta la maggior risorsa in termini economici e occupazionali per la provincia di Frosinone e per le zone limitrofe. Nel settore metalmeccanico si contano centinaia di piccole e medie aziende appartenenti ai diversi livelli dell’indotto.

  • Distretto del Marmo di Coreno

Il Distretto è specializzato nell’estrazione, taglio e lavorazione di lapidei e marmo, prodotti che hanno una forte vocazione all’esportazione e di elevata qualità riconosciuta a livello internazionale. La varietà di punta del distretto è senza dubbio il Perlato Royal. Negli ultimi anni questo prodotto è stato esportato in tutto il mondo: da Israele al Canada, dall’Egitto a Singapore agli Emirati Arabi. Grazie alle moderne tecnologie e all’intraprendenza degli operatori del settore è stato possibile creare nuove forme di commercializzazione che consentono un utilizzo totale del prodotto lapideo estratto dalle cave.

  • Distretto turistico-paesaggistico-gastronomico

Il territorio della Valcomino è uno dei fiori all’occhiello della provincia di Frosinone nel settore paesaggistico e gastronomico. Tra le molte attrattive disponibili c’è quella di poter effettuare escursioni nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Inoltre, la Valcomino può contare anche su luoghi di culto meta di pellegrinaggi religiosi come l’antico santuario della Madonna di Canneto nel comune di Settefrati. Questo territorio è particolarmente famoso anche per le eccellenze gastronomiche che produce e che, nel corso degli anni, hanno ottenuto riconoscimenti a livello nazionale ed europeo: i fagioli cannellini Dop di Atina, il pecorino di Picinisco Dop e il vino cabernet Doc di Atina.

Dove SIAMO